Archivi tag: Jacques David

5 Dicembre 1804 – La distribuzione delle aquile

Mercoledì 5 Dicembre 1804, tre giorni dopo la cerimonia dell’Incoronazione a Notre Dame, ebbe luogo un’altra importante manifestazione, con un alto valore simbolico: la distribuzione delle aquile.

Nel Campo di Marte, di fronte alla Scuola Militare, venne eretto un grande palco, coperto da tendoni all’altezza del primo piano del palazzo; un tendone centrale, sorretto da quattro colonne con delle vittorie figurate, copriva il trono sul quale io e Giuseppina stavamo seduti. Si trattò di un’ottima precauzione in una giornata nella quale il meteo certamente non fu di aiuto.

Attorno al trono c’erano principi e principesse, grandi dignitari, ministri, marescialli dell’Impero, grandi ufficiali della corona, le dame di corte ed i consiglieri di stato. Il palco era diviso a sinistra e a destra rispetto al trono in sedici parti, decorate con stendardi e coronate dalle aquile, in modo da rappresentare le sedici coorti della Legion d’Onore. Quelle sulla destra vennero occupate dal Senato, dagli ufficiali della Legion d’Onore, dalle corti d’appello e dai capi del tesoro nazionale; quelle sulla sinistra dai membri del Tribunato e del Corpo Legislativo. Alle estremità del tendone c’erano due padiglioni, uno riservato ai principi stranieri, l’altro per i corpi diplomatici ed altri personaggi illustri.

Da questo immenso palco scendeva una scalinata fino al Campo di Marte, ed il primo gradino era usato come panca dai presidenti dei cantoni, i prefetti, i sotto-prefetti e i membri del consiglio municipale. Ai lati di questa scalinata vennero poste le colossali figure della Francia che fa la guerra e della Francia che fa la pace. Sopra le scale stavano seduti i colonnelli dei reggimenti, e i presidenti dei collegi elettorali dei dipartimenti che tenevano in alto le aquile imperiali.

Il corteo imperiale partì dal Palazzo delle Tuileries a mezzogiorno, con lo stesso ordine della cerimonia dell ‘incoronazione: i cacciatori della guardia e i mamelucchi davanti, la Legion d’Elite e i granatieri a cavallo a seguire la Guardia Municipale, mentre i granatieri della guardia serravano le fila.

Una volta entrati nella Scuola Militare ricevemmo gli omaggi dei corpi diplomatici, che ci accolsero nelle sale d’attesa, prima di insediarci sul trono. Nell’aria risuonavano grida di acclamazione e il rombo delle salve di cannone.

Fu dato il segnale e le deputazioni dell’esercito, sparpagliate per il Campo di Marte, si disposero in rigide colonne e si avvicinarono al trono al suono delle trombe.

Scese poi il silenzio. Mi alzai, e pronunciai queste parole:

“Soldati, ecco i vostri stendardi! Queste aquile vi serviranno come punto di riferimento per radunarvi. Esse andranno dovunque il vostro Imperatore giudichi la loro presenza necessaria per la salvezza del suo trono e del suo popolo. Giurate di sacrificare anche le vostre vite per difenderle e di mantenerle con il vostro valore sul sentiero della vittoria? Lo giurate?”

Lo giuriamo! Urlarono i colonnelli in coro, mentre i presidenti dei collegi sventolavano le bandiere 

Lo giuriamo! Gridò poi il resto dell’esercito.

#N

La distribuzione delle aquile di Jacques Louis David
La distribuzione delle aquile di Jacques Louis David
Annunci